Mal di gola:

cause, sintomi, rimedi

Comincia con un leggero bruciore e si può trasformare in un fastidio che si protrae per giorni e che rende difficile la deglutizione. Ecco tutto quello che c’è da sapere sul mal di gola.

Cos’è il mal di gola

Il mal di gola è un disturbo infiammatorio molto comune che colpisce, a seconda dei casi, le mucose della faringe, della laringe, delle tonsille o delle corde vocali.

Frequente sia negli adulti che nei bambini, il mal di gola si manifesta soprattutto durante i mesi invernali. A seconda di quale sia la causa scatenante, il mal di gola può presentarsi come sintomo isolato o associarsi ad altre manifestazioni, quali febbre, mal di testa, dolori articolari e muscolari e linfonodi ingrossati.

Le tipologie di mal di gola

  • Faringite

    Si tratta di un’infiammazione della faringe, un canale che mette in comunicazione la cavità orale con l’esofago e la laringe. Nella maggior parte dei casi, questa infiammazione ha origine virale e, solo raramente, batterica.

  • Laringite

    Si tratta di un’infiammazione della laringe, la struttura che collega faringe e trachea e nella quale si trovano le corde vocali. Per questa ragione, uno dei primi sintomi della laringite è l’abbassamento della voce. Questo disturbo è causato solitamente da un'infezione di origine virale (raramente batterica), ma può anche essere correlato all’inalazione di sostanze irritanti, ad un eccessivo sforzo vocale o ad alcune patologie, quali reflusso gastroesofageo o sinusite cronica.

  • Tracheite

    L’infiammazione della trachea, ossia il tratto della gola che dalla laringe arriva fino ai bronchi, deriva spesso da un’infezione virale o batterica, ma può manifestarsi anche in seguito ad una reazione allergica a polveri, acari o polline.

  • Tonsillite

    Quando sono le tonsille a infiammarsi si parla di tonsillite. Questo disturbo è generalmente causato da infezioni di natura virale e, meno frequentemente, da quelle di origine batterica.

    Le tonsille infiammate appaiono solitamente aumentate di volume, arrossate e a volte ricoperte da placche bianco-giallastre.

Cause

Sintomi

Rimedi

Nella maggior parte dei casi, il mal di gola è causato da un’infezione virale e, solo più raramente, da un’infezione batterica. Talvolta, può essere invece scatenato da alcuni fattori ambientali, come l’eccessiva secchezza dell’aria, l’inalazione di sostanze irritanti e l’inquinamento, o anche da cattive abitudini, quali l’abuso di fumo o di alcol.

I sintomi associati al mal di gola dipendono dalla causa scatenante.

I disturbi più comunemente legati al mal di gola sono la difficoltà a deglutire, la sensazione di secchezza e di prurito, l’arrossamento locale della mucosa, tosse, febbre, afonia e infiammazione dei linfonodi del collo.

Per alleviare i sintomi è possibile assumere farmaci antinfiammatori o analgesici, oppure fare gargarismi e sciacqui con collutori.

Importante è anche assumere molti liquidi, evitando bevande troppo calde e bevande alcoliche, non fumare, non affaticare la voce e riposare, dormendo 7-8 ore per notte.

Per prevenire il mal di gola, invece, è consigliato seguire alcune semplici norme igieniche, come lavarsi spesso le mani con acqua e sapone o con gli appositi detergenti a base di alcol, umidificare l’aria della propria abitazione e del posto di lavoro, evitare il fumo e l’esposizione a sostanze irritanti e arieggiare gli ambienti. In aggiunta, è bene poi assicurare una corretta idratazione dell’organismo e seguire una dieta equilibrata.

Se il mal di gola non si riduce nel giro di pochi giorni, si consiglia di consultare il proprio medico curante.

Prodotti Ketodol Gola
Novità Ketodol Gola

Un rimedio contro il mal di gola

Ketodol Gola agisce contro il mal di gola

Scopri di più